Expo 2015 vietato a cani e gatti

cane-e-gatto.jpg

Expo 2015 sarà off limits per gani e gatti. È stato infatti pubblicato il regolamento di Expo 2015 e tra i tanti divieti resi noti c’è anche quello per i nostri amati animali domestici, che potranno entrare soltanto in alcuni casi, e cioè se si tratta di cani per ipovedenti o animali da compagnia per specifici motivazioni mediche.

Si tratta di un divieto davvero poco sensato e che dimostra in maniera lampante quanta strada ci sia ancora da fare nel nostro paese quando si parla di cultura e di accettazione degli animali. Un divieto del genere infatti sarebbe a dir poco impensabile in paesi come gli Stati Uniti, l’Inghilterra, la Germania o il Giappone. Fa un po’ sorridere che tra i divieti ci sia quello che proibisce di entrare all’Expo con sciabole, droga, armi da fuoco… tutte cose che sono già vietate dalla normale legislazione e che quindi è perfettamente inutile ribadire.

Ma anche volendo fare un discorso meramente utilitaristico, gli organizzatori di Expo 2015 dimostrano un’ignoranza profonda, perché in questo modo non solo tagliano completamente fuori una fetta di pubblico importante, ma non si rendono conto che è proprio grazie a dettagli di questo tipo che si costruisce un’immagine positiva di un grande evento.

Organizzare un’Expo animal-friendly infatti sarebbe stato già di per sé una notizia positiva da comunicare, senza tener conto del fatto in questo modo avrebbero dimostrato una sensibilità moderna, contemporanea. Purtroppo come Paese-Italia abbiamo sprecato per l’ennesima volta l’opportunità di dimostrare di essere veramente una Paese in grado di raccogliere le sfide della modernità.

Certo, il timore vero è che tutta l’Expo si riveli un enorme disastro a causa dei ritardi, degli sperchi e delle tangenti, e quindi in uno scenario cos negativo certi “dettagli” come il divieto di ingresso per cani e gatti potrebbero essere dimenticati, ma noi restiamo convinti che comunque vadano le cose anche i piccoli particolari come questo la dicano lunga sulla metalità della classe dirigente del nostro Paese.

Diventa un autore Greenpink

Credi di avere le competenze necessarie per contribuire al nostro magazine? Sei un blogger? Hai voglia di metterti in gioco? Inviaci una tua mini-bio, i tuoi contatti, i tuoi interessi e le idee che vorresti sviluppare. Verrai contattato dal nostro team che ti spiegherà come funziona la selezione per entrare a far parte di Greenpink.

Sending

©2016 Love & Culture il Magazine di Greenpink

Greenpink srl - p.iva IT04724210283

Log in with your credentials

Forgot your details?

Vai alla barra degli strumenti