Running Hearts, una corsa contro la violenza sulle donne

running hearts 2016

Domenica 28 agosto a Padova si svolgerà Running Hearts, un evento dedicato a tutti gli amanti della corsa, ma non solo: si tratta anche di una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi a favore dei progetti che si impegnano a sostenere le donne vittime di violenza. 

Violenza sulle donne, una piaga sociale

Secondo gli ultimi dati Istat del 2014 sono quasi 7 milioni le donne che nel corso della propria vita hanno subito una qualche forma di violenza. Più di una su 3. È un dovere civile e soprattutto morale sentirci tutti coinvolti in questa violenza che si consuma ogni giorno in migliaia di case. In Italia, dal punto di vista legislativo siamo riusciti ad ottenere l’approvazione, nel 2013, del decreto legge contro il femminicidio, il quale ha proprio l’obiettivo di contrastare un fenomeno così intollerabile. Pene più severe, arresto obbligatorio in flagranza, allontanamento del coniuge violento da casaquerela irrevocabile, patrocinio gratuito
per chi è vittima di stalking o maltrattamenti
e non si può permettere un avvocato, permesso di soggiorno alle vittime straniere e vittime costantemente informate sull’iter giudiziario, sono soltanto alcune tra le norme più importanti previste dal decreto sopracitato.

Running Hearts, una corsa per mettere in moto la solidarietà

La partenza è prevista alle ore 18.00 dal Parco d’Europa a Padova e la partecipazione prevede il pagamento di una quota d’iscrizione pari a 10 euro, che da diritto a ricevere la t-shirt ufficiale di Running Hearts. Il ricavato dell’evento sarà devoluto al finanziamento di Casa Viola, una struttura che accoglie e sostiene nell’inserimento socio-lavorativo le donne vittime di violenza accompagnate dai propri figli minori. Per rispondere alle esigenze di tutti i partecipanti sono stati predisposti due percorsi, uno da 6 km e uno da 11 km: entrambi sono stati pensati per seguire gli argini più verdi e piacevoli della nostra città, per una corsa vicina alla natura e al benessere. Che altro dire. Pare proprio che questo evento sia a tutti gli effetti un modello…green-pink!

 

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Diventa un autore Greenpink

Credi di avere le competenze necessarie per contribuire al nostro magazine? Sei un blogger? Hai voglia di metterti in gioco? Inviaci una tua mini-bio, i tuoi contatti, i tuoi interessi e le idee che vorresti sviluppare. Verrai contattato dal nostro team che ti spiegherà come funziona la selezione per entrare a far parte di Greenpink.

Sending

©2016 Love & Culture il Magazine di Greenpink

Greenpink srl - p.iva IT04724210283

Log in with your credentials

Forgot your details?

Vai alla barra degli strumenti