Halloween, dolcetto o scherzetto?

halloween2.jpg

La festa di Halloween ha origini anglosassoni ma negli ultimi anni si è diffusa a livello globale, tanto da diventare patrimonio comune. Halloween infatti ha origini celtiche (anticamente era conociusta come festa di All-Hallows-Eve), ma grazie all’enorme potenza del cinema americano, della tv e in generae dei media anglosassoni a partire dalla metà degli anni ’90 si può dire che Halloween sia diventata una festa internazionale.

A prima vista potrebbe sembrare una sorta di carnevale macabro, ma in realtà ci sono molte differenze rispetto alla tradizionale festa in costume nata a Venezia e diventata in breve famosa a livello mondiale. Halloween infatti si celebra esclusivamente la notte del 31 ottobre ed è caratterizzata da un’immaginario spettrale molto simile a quello della letteratura e dei film horror. Si tratta infatti di una festa pagana legata alle simbologie e ai riti del mondo dei morti e dell’occultismo.

Il simbolo di Halloween, inutile dirlo, è la zucca intagliata, che deriva dal personaggio di Jack-o’-lantern. Negli Stati Uniti la festa di Halloween è dedicata soprattutto ai ragazzini e ai bambini, che si dedicano al famoso rito dello “scherzetto o dolcetto?” girando tra le case del quartiere mascherati. Naturalmente nel corso degli anni l’industria dell’entertainment ha approfittato alla grande di questa festività facendola diventare l’appuntamento annuale per tutti gli amanti dell’horror: film, telefilm, libri, feste a tema… ce n’è davvero per tutti i gusti.

Paradossalmente, anche se come abbiamo detto le origini di Halloween sono europee, nel vecchio continente questa festa è stata importata soltanto recentemente, e a differenza di quanto accade negli USA ha un taglio sicuramente più adulto. In alcuni paesi poi il tutto è degenerato in fenomeni di violenza e bullismo, come ad esempio in Francia, dove non sono rari i casi di gang di ragazzi vestiti da clown o con altri costumi da Halloween che vagano seminando violenza e terrore. Per quanto la cosa possa sembrare paradossale si tratta di un problema molto serio, tanto che in alcune cittadine i sindaci hanno addirittura proibito agli over13 di girare mascherati da clown per Halloween, come potete leggere nel sito dell’ANSA.

Halloween: qualche curiosità

La parola Halloween è una variante scozzese del nome completo All-Hallows-Eve, cioè la notte che precede Ognissanti, parola che in inglese arcaico si diceva All Hallows Day, mentre in inglese moderno è All Saints. Il cristianesimo infatti ha mutuato sull’antica festa pagana la ricorrenza di Ognissanti, che ha caratteri molto simili all’antica festa anglosassone anche se, ovviamente, simbologie e significati sono molto diversi.

La tradizione di travestirsi e di andare casa per casa recitando il classico “dolcetto o scherzetto?” (in inglese “trick or treat?”) ha origine medioevale. In quell’epoca infatti in Irlanda e in Gran retagna le persone il giorno di Ognissanti potevano andare a fare la questua per le case, ricevendo cibo in cambio di preghere per i loro morti il giorno della commemorazione dei defunti che da tradizione cade il 2 novembre.

Diventa un autore Greenpink

Credi di avere le competenze necessarie per contribuire al nostro magazine? Sei un blogger? Hai voglia di metterti in gioco? Inviaci una tua mini-bio, i tuoi contatti, i tuoi interessi e le idee che vorresti sviluppare. Verrai contattato dal nostro team che ti spiegherà come funziona la selezione per entrare a far parte di Greenpink.

Sending

©2016 Love & Culture il Magazine di Greenpink

Greenpink srl - p.iva IT04724210283

Log in with your credentials

Forgot your details?

Vai alla barra degli strumenti