Le 5 città più veggie d’Europa, Roma al quinto posto

Le-5-citta-piu-veggie-d-Europa-Roma-al-quinto-posto-roma

Le 5 città più veggie d’Europa, Roma al quinto posto. Londra, Parigi e Berlino sono le tre città europee in cui è più facile mangiare veggie.

Le 5 città più veggie d’Europa? Eccole: Londra, Parigi, Berlino, Bruxelles e Roma. A dirlo è Wimdu, sito online alternativo alle grandi OTA (Online Travel Agency).

Sorprende un po’ trovare Londra e Parigi davanti a Berlino, dato che il cuore veggie (e vegan) dell’Europa oggi è sicuramente la Germania con Berlino che recentemente è stata nominata la capitale del mondo veg.

Le-5-citta-piu-veggie-d-Europa-Roma-al-quinto-posto-berlino

Interessante notare come le capitali in cui lo stile di vita vegetariano è più diffuso sono anche quelle in cui, in teoria, è più difficile mangiare veggie: è molto più facile mangiare veggie vivendo a Roma o ad Atene piuttosto che a Berlino, dato che la dieta mediterranea è un vero e proprio trionfo di verdura.

Eppure da tempo la Germania, paese che non spicca certo per la produzione di ortaggi, frutta o verdura, è al primo posto in Europa per numero di vegetariani (poco meno del 10% dei tedeschi infatti hanno fatto una scelta veggie).

Si tratta di una precisa scelta culturale che, peraltro, è sempre più diffusa anche in Italia con più di 4 milioni di italiani che hanno fatto una scelta di tipo veggie.

Le-5-citta-piu-veggie-d-Europa-Roma-al-quinto-posto-parigi

Il podio delle città veggie: Londra, Parigi e Berlino

Ai primi tre posti delle 5 città più veggie d’Europa troviamo dunque Londra, Parigi e Berlino, tre capitali ricche di fascino, storia e cultura, tre capitali che rappresentano ognuna a suo modo tutto il fascino del Vecchio Continente.

Londra al solito dimostra di essere la città più trendy d’Europa: tutte le mode e gli stili di vita più cool nascono ed esplodono nella capitale inglese da più di mezzo secolo, e anche la scelta veggie non fa eccezione.

I londinesi possono scegliere tra decine di locali veggie e vegan, tra cui spicca senza dubbio il Green Note, locale che fa il verso al celebre Blue Note e che infatti unisce il mangiare veggie alla musica rock.

Parigi a quanto pare non è soltanto carne e foie gras, dato che moltissimi bistrot parigini offrono ai loro clienti menù veggie e vegan, come ad esempio la cantina Sol Semilla che spicca per l’altissima qualità dei suoi piatti (parola di Alain Ducasse).

A Berlino non c’è che l’imbarazzo della scelta visto che sono davvero tantissimi i locali in cui gustare un ottimo menù vegan o veggie. Vi consigliamo il Samâdhi, ristorante fondato e gestito da ex rifugiati vietnamiti che hanno portato in Germania tutti i sapori della loro terra.

Bruxelles… e Roma!

L’avreste mai detto che Bruxelles è una delle città più veggie d’Europa? La capitale belga è sinonimo di grigiore e burocrazia un po’ ovunque, è quindi una piacevole sorpresa che tra il grigio belga si nasconde invece tanto verde.

Tra i ristoranti veggie più amati obbligatorio segnare lo Tsampa, che ha anche uno shop di prodotti bio.

E infine Roma, la città eterna. Evidentemente ai romani non piacciono solo spaghetti alla carbonara e code alla vaccinara dato che i locali veggie e vegan stanno aprendo in tutta la città.

Vi segnaliamo La Capra Campa, ristorante e bistrot che oltre a preparare deliziosi piatti vegan organizza anche corsi di cucina vegetariana e vegana.

 

Diventa un autore Greenpink

Credi di avere le competenze necessarie per contribuire al nostro magazine? Sei un blogger? Hai voglia di metterti in gioco? Inviaci una tua mini-bio, i tuoi contatti, i tuoi interessi e le idee che vorresti sviluppare. Verrai contattato dal nostro team che ti spiegherà come funziona la selezione per entrare a far parte di Greenpink.

Sending

©2016 Love & Culture il Magazine di Greenpink

Greenpink srl - p.iva IT04724210283

Log in with your credentials

Forgot your details?

Vai alla barra degli strumenti