A Ecomondo il primo rapporto sull’efficenza energetica nel cinema

ecomondo-cinema-classe-a

Oggi a Ecomondo ENEA e Green Cross Italia presenteranno il primo “Rapporto sul Cinema in classe A” per stimare l’efficienza energetica del cinema italiano.

In occasione di Ecomondo, oggi ENEA e Green Cross Italia presenteranno il primo “Rapporto sul Cinema in classe A”, analizzando i dati della filiera cinematografica in Italia, dalle produzioni alla visione in sala.

Secondo i primi dati diffusi, se già oggi le produzioni applicassero protocolli certificati di efficienza energetica, si potrebbe praticare una riduzione stimata delle emissioni pari a 1.120 tonnellate di CO2, l’equivalente di un anno di consumi di gas di circa 1.200 famiglie italiane.

Quanto consuma la filiera del cinema in Italia? Quanto si potrebbe risparmiare adottando misure a favore dell’efficienza energetica nelle sale? Il primo “Rapporto sul Cinema in Classe A” realizzato da Enea e Green Cross Italia cercherà di rispondere prima di tutto a questi interrogativi. Il Rapporto è frutto del lavoro della campagna #CinemaInClasseA, lanciata da ENEA e Green Cross Italia al Lido di Venezia durante l’ultima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia nell’ambito del Green Drop Award, il premio per il film che meglio interpreta i temi della sostenibilità.

Promuovere l’uso ottimale dell’energia anche nel campo dei media audiovisivi

L’iniziativa punta a promuovere l’uso ottimale dell’energia e a diffondere il concetto stesso di efficienza e sostenibilità nel comparto dei media audiovisivi, dal cinema alla tv, con il coinvolgimento di VIP e produzioni per raggiungere cittadini, consumatori e utenti finali. “In Italia nel 2015 sono stati attivi 3.354 schermi, il che significa altrettante sale, arene, cinema-teatri: si tratta di luoghi pubblici che raramente, anche in occasione di recenti restauri, hanno tenuto conto dei vantaggi offerti da un sistema di efficientamento energetico”, spiega Marco Gisotti, direttore del Green Drop Award per Green Cross Italia.

Infine non bisogna dimenticare l’impatto sociale in termini di diffusione di buone pratiche di cui il cinema può essere veicolo per sensibilizzare il suo grande pubblico. Dalla raccolta differenziata all’utilizzo di auto elettriche, anche il grande schermo può puntare sulle tematiche ambientali e sull’efficienza energetica, mostrando esempi e modelli positivi che aiutino a far maturare nella coscienza di ognuno l’impegno ambientale quotidiano.

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Diventa un autore Greenpink

Credi di avere le competenze necessarie per contribuire al nostro magazine? Sei un blogger? Hai voglia di metterti in gioco? Inviaci una tua mini-bio, i tuoi contatti, i tuoi interessi e le idee che vorresti sviluppare. Verrai contattato dal nostro team che ti spiegherà come funziona la selezione per entrare a far parte di Greenpink.

Sending

©2016 Love & Culture il Magazine di Greenpink

Greenpink srl - p.iva IT04724210283

Log in with your credentials

Forgot your details?

Vai alla barra degli strumenti