Che cos’è il Black Friday?

Che-cos-il-Black-Friday-feat.jpg

Il Black Friday, il venerdì nero, negli USA è ormai una tradizione consolidata, ma negli ultimi anni ha iniziato a prendere piede anche da noi. Ma che cos’è il Black Friday? E perché è diventato un’appuntamento così importante negli USA?

Che cos’è il Black Friday

Il Black Friday è il giorno in cui comincia ufficialmente lo shopping natalizio negli USA, quello che per noi italiani fino a pochi anni fa era il ponte dell’8 dicembre. Anche se quest’anno si tratterà di uno shopping al risparmio la tradizione sarà comunque rispettata, con milioni di persone che invaderanno i centri commerciali degli Stati Uniti e che assedieranno i più importanti si di ecommerce.

Per rendersi conto del volume d’affari del “venerdì nero” basti dire che durante il Black Friday 2013 sono stati spesi ben 57 miliardi in tutti gli Stati Uniti. Niente male, per una giornata di shopping…

Negli anni il Black Friday ha assunto sempre maggiore importanza perché per gli economisti è un punto di riferimento importante per prevedere come andranno poi gli acquisti natalizi che, negli USA come anche in Europa, sono un indicatore fondamentale della situazione economica dela paese.

Il Black Friday cade sempre il venerdì dopo Il Giorno del Ringraziamento, il amoso Thanksgiving Day, festa di origine cristiana con matrici contadine che però ormai è diventata un punto di riferimento per tutti gli Stati Uniti. Nel quarto giovedì di novembre dunque si ringrazia Dio per il raccolto ricevuto nell’anno che si sta concludendo. Di conseguenza il Black Friday cade sempre il quarto venerdì di novembre. Quest’anno dunque il venerdì nerò sarà il 28 novembre, e cioè domani.

Naturalmente tutte le grandi catene statunitensi cavalcano l’onda dello shopping praticando sconti molti alti, tanto che la frenesia degli acquisti scontati negli ultimi anni ha fatto sì che ci siano veri e propri accampamenti di persone davanti ai negozi già dal giovedì sera per poter poi approfittare degli sconti.

Da quando i grandi marchi e le grandi catene sono diventate globali il Black Friday è stato esportato in tutto il mondo, anche perché offre ai negozianti un’opportunità per evitare gli intasamenti natalizi e, sopratutto, un motivo per anticipare gli acquisti da parte dei clienti.

Perché si chiama Black Friday?

In tanti si domandano perché chiamare “venerdì nero” un giorno di shopping: in realtà non esiste un motivo preciso, si tratta di quelle cose che con il passare del tempo si sono istituzionalizzate senza che nessuno se ne rendesse davvero conto.

Alcuni ipotizzano che il nome nasca dalla maledizioni lanciate dagli automobilisti, bloccati dall’enorme traffico dovuto allo shopping e che, di conseguenza, hanno iniziato ad usare l’espressione “venerdì nero” per descrivere un giorno molto difficile per chi deve muoversi in città per lavoro. 

La seconda spedizione invece che il nome derivi dal fatto che i libri contabili dei negozi, fino a quel giorno in rosso per gli scarsi acquisti, cambiassero colore e diventassero di colpo “neri” grazie ai grandi aquisti fatti dai clienti. 

Il Black Friday di Greenpink.eu

Anche Greenpink.eu, il nostro piccolo store dedicato ai prodotti naturali, bio ed ecosostenibili, approfitterà del Black Friday per lanciare una serie di offerte speciali: soltanto per domani infatti ci saranno una serie di prodotti in vendita con uno sconto speciale del 25%.

Per sapere di quali prodotti si tratta però dovrete aspettare domani… e se no che Black Friday sarebbe? 😀

Diventa un autore Greenpink

Credi di avere le competenze necessarie per contribuire al nostro magazine? Sei un blogger? Hai voglia di metterti in gioco? Inviaci una tua mini-bio, i tuoi contatti, i tuoi interessi e le idee che vorresti sviluppare. Verrai contattato dal nostro team che ti spiegherà come funziona la selezione per entrare a far parte di Greenpink.

Sending

©2016 Love & Culture il Magazine di Greenpink

Greenpink srl - p.iva IT04724210283

Log in with your credentials

Forgot your details?

Vai alla barra degli strumenti