Io sono il Nordest, intervista a Isabella Bossi Fedrigotti

io-sono-il-nordest-copertina-featured

Io sono il Nordest, Voci di scrittrici per raccontare un territorio

io-sono-il-nordest-copertinaIo sono il Nordest, Voci di scrittrici per raccontare un territorio è il titolo del libro curato da Francesca Visentin per Apogeo Editore che raccoglie le voci di 18 autrici per raccontare le donne del Nordest e le loro storie.

Come scrive Francesca Visentin “Donne in prima linea, sempre. Nel lavoro, in famiglia, nel sociale. Ma troppo spesso non visibili, quasi mai protagoniste. Talento, impegno, dolore, amore, resistenza nonostante prevaricazioni e discriminazioni. La forza inesauribile, la positività e la voglia di futuro, le piccole e grandi battaglie vinte ogni giorno, sono una ricchezza femminile unica, che emerge in questo libro attraverso i racconti delle scrittrici del Nordest, mettendo insieme per la prima volta le più interessanti voci narrative di Trentino, Veneto e Friuli Venezia Giulia”.

Qui su Love & Culture iniziamo oggi un viaggio insieme alle autrici di Io sono il Nordest con una serie di interviste ad alcune delle protagonista della raccolta curata da Francesca Visentin. La prima intervista è a Isabella Bossi Fedrigotti.

Io sono il Nordest, intervista a Isabella Bossi Fedrigotti

L’intervista a Isabella Bossi Fedrigotti

Qual è stata la sua prima reazione quando le hanno proposto di collaborare a Io sono il Nordest?

Lì per lì mi sono detta che non c’era niente da dire di particolare sulle donne del Nordest, uguali a tutte le altre donne d’Italia. Poi mi sono venute in mente le zigarane che da bambina, quando andavo a scuola alla mattina, vedevo scendere dalla corriera ed entrare in fabbrica, e mi parevano eleganti nella loro divisa beige e la cuffia bianca in testa.

Nel sottotitolo della raccolta si parla del Nordest come di un luogo diviso “tra crisi e rinascita”: che ruolo hanno le donne in questa situazione appunto “tra crisi e rinascita”?

Le donne hanno di solito, e anche in questi tempi e in queste regioni, il ruolo delle resistenti. Il ruolo, cioè, di quelle che tengono duro, abbassano la testa e aspettano che passi la tempesta, per sé, per i loro figli e per i padri dei loro figli.

Partiamo da Nordest e allarghiamoci a tutta l’Italia: perché siamo ancora così in ritardo su un tema centrale come quello della come la parità di genere?

Direi che ci sono ragioni storiche e ragioni culturali di tradizioni forti dure a morire. E la crisi economica ovviamente non ha facilitato il processo di parità.

Personalmente ho letto Io sono Nordest come un libro positivo, ricco di speranza anche quando affronta temi molto duri. Qual è la sua speranza per il nostro territorio e per le donne che ci vivono combattendo mille battaglie quotidiane?

La speranza, se non addirittura la certezza è che le donne del Nordest saranno le prime a realizzare la parità di genere, sia in famiglia che sul lavoro. Non a caso sono le più tedesche, a me sembra, delle italiane…

Qual è il racconto che ti è  di più tra quelli delle altre autrici della raccolta e perché?

Mah, i racconti che compongono  questa antologia sono un po’ come le tessere di un mosaico e al massimo si può dire che hanno colori e forma diversa, ma certo non che una è migliore, più utile o più interessante dell’altra!

Guarda il booktrailer direttamente su Youtube

Diventa un autore Greenpink

Credi di avere le competenze necessarie per contribuire al nostro magazine? Sei un blogger? Hai voglia di metterti in gioco? Inviaci una tua mini-bio, i tuoi contatti, i tuoi interessi e le idee che vorresti sviluppare. Verrai contattato dal nostro team che ti spiegherà come funziona la selezione per entrare a far parte di Greenpink.

Sending

©2016 Love & Culture il Magazine di Greenpink

Greenpink srl - p.iva IT04724210283

Log in with your credentials

Forgot your details?

Vai alla barra degli strumenti