La Giornata contro la violenza sulle donne

Giornata-mondiale-contro-la-violenza-sulle-donne-greenpink

Oggi è la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Una donna su tre nel mondo ha subito violenza, serve una rivoluzione culturale.

Il 25 novembre è la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, data scelta per commemorare il triplice omicidio delle sorelle Mirabal, che furono brutalmente assassinate dalla polizia della Repubblica Dominicana il 25 novembre 1960 perché accusate di essere delle rivoluzionarie (ricordiamo che all’epoca la Repubblica Dominicana era una dittatura con al potere Rafael Trujillo).

Questa data è dunque divenuta il simbolo della lotta alla violenza sulle donne, tema che purtroppo è ancora attualissimo visto che ancora oggi circa il 35% delle donne nel mondo ha subito o subisce violenza fisica o sessuale da un uomo.

Giornata-mondiale-contro-la-violenza-sulle-donne-

La Giornata è stata istituita dall’Onu con la risoluzione 54/134 del 17 dicembre 1999. Tanti gli eventi in tutto il mondo per sensibilizzare l’opinione pubblica a questo problema, basti pensare che due terzi delle vittime degli omicidi in ambito familiare sono donne.

A livello globale c’è ancora tanto da fare, dato che soltanto 119 nazioni hanno approvato leggi contro la violenza domestica e 125 sulle molestie a sfondo sessuale.

E in Italia, secondo i dati Istat di giugno 2015, 6 milioni 788 mila donne hanno subito nel corso della propria vita una violenza fisica o sessuale. Si tratta del 31,5% delle donne tra i 16 e i 70 anni, quasi una su tre.

Vi segnaliamo il video Zitta, inchiesta sulla svalutazione delle donne in Italia, che indaga sul nesso tra femminicidio e violenza sulle donne. L’inchiesta compie un breve viaggio sulla condizione delle donne in Italia per capire quanto è stato fatto e quanto è possibile fare ancora.

Anche l’Associazione “Dire contro la violenza” ha realizzato uno spot per sensibilizzare l’opinione pubblica, ma quando si affrontano temi di questo tipo è importante agire in maniera concreta, intervenendo in maniera quotidiana sulle nostre abitudini, sul nostro modo di pensare, per riconoscere una parità effettiva tra uomini e donne in tutti gli ambiti.

Violenza sulle donne è anche il dover rinunciare a fare figlie per paura di perdere il posto di lavoro, significa subire discriminazioni sugli stipendi, significa essere relegate ad un ruolo subordinato nella vita di tutti i giorni.

 

 

Diventa un autore Greenpink

Credi di avere le competenze necessarie per contribuire al nostro magazine? Sei un blogger? Hai voglia di metterti in gioco? Inviaci una tua mini-bio, i tuoi contatti, i tuoi interessi e le idee che vorresti sviluppare. Verrai contattato dal nostro team che ti spiegherà come funziona la selezione per entrare a far parte di Greenpink.

Sending

©2016 Love & Culture il Magazine di Greenpink

Greenpink srl - p.iva IT04724210283

Log in with your credentials

Forgot your details?

Vai alla barra degli strumenti