Antropocene, siamo nell’era geologica dell’uomo

antropocene

Secondo gli scienziati riuniti a Città del Capo per il Congresso Internazionale di Geologia, stiamo vivendo una nuova era geologica: l’Antropocene. Questa fase deve il suo nome al decisivo impatto causato dell’uomo sulla vita del Pianeta Terra, il quale ha visto cambiare radicalmente i propri cicli e i propri connotati millenari.

Antropocene, inventata dall’uomo a misura di uomo

Si è svolto proprio ieri a Città del Capo, in Sudafrica, il 35esimo Congresso Internazionale di Geologia, durante il quale alcuni tra i più prestigiosi studiosi della Terra hanno pressoché unanimemente annunciato che il nostro pianeta è entrato in una nuova era geologica costruita dall’uomo per l’uomo: l’Antropocene.

“Il significato del Antropocene è che si stabilisce una traiettoria diversa per il sistema Terra, di cui noi ovviamente siamo parte “, ha detto il prof Jan Zalasiewicz, geologo presso l’Università di Leicester e presidente del gruppo di lavoro sull’Antropocene che ha iniziato lo studio nel 2009.

L’attività dell’uomo e le sue conseguenze

La nuova era è fin dal nome (Antropos è in greco vuol dire “uomo”) l’epoca segnata in tutto e per tutto dall’impatto dell’umanità sul pianeta, e il suo inizio viene datato intorno al 1950, con il verificarsi della dispersione di elementi radioattivi a causa dei primi test nucleari, dell’inquinamento da plastica, del proliferare del cemento e di molte altre tracce, non propriamente positive, lasciate dalle ultime generazioni.

Gli studi precedenti e le visioni future

I primi scienziati ad avanzare un’ipotesi simile sono stati, una quindicina di anni fa, Paul Crutzen e Eugene Stoermer, la cui teoria parrebbe proprio confermata dagli ultimi studi. I risultati della ricerca condotta di recente hanno evidenziato che l’uomo, per migliaia di anni, ha lasciato un impatto importante nella stratificazione della Terra, e sicuramente dall’inizio dell’Olocene (circa 11.700 anni fa) in poi.

Martin Rees, astronomo reale britannico e ex presidente della Royal Society, ha dichiarato che per il prossimo millennio questi cambiamenti, in alcuni casi irreversibili, potrebbero da un lato portare a immense catastrofi per l’umanità, ma se l’uomo sarà in grado di cambiare rotta, sarà possibile realizzare un futuro sostenibile.

Diventa un autore Greenpink

Credi di avere le competenze necessarie per contribuire al nostro magazine? Sei un blogger? Hai voglia di metterti in gioco? Inviaci una tua mini-bio, i tuoi contatti, i tuoi interessi e le idee che vorresti sviluppare. Verrai contattato dal nostro team che ti spiegherà come funziona la selezione per entrare a far parte di Greenpink.

Sending

©2016 Love & Culture il Magazine di Greenpink

Greenpink srl - p.iva IT04724210283

Log in with your credentials

Forgot your details?

Vai alla barra degli strumenti