Le proprietà benefiche dell’olio extravergine d’oliva

Le-propriet-benefiche-dellolio-extravergine-doliva-featured.jpg

Le proprietà benefiche dell’olio extravergine d’oliva, scopriamo insieme tutte le straordinarie qualità di uno sei simboli del Made in Italy nel mondo.

Le proprietà benefiche dell’olio extravergine d’oliva sono davvero tantissime tanto che tutto il mondo ci invidia questo prodotto eccezionale, vero e proprio simbolo del Made in Italy nel mondo.

Del resto l’olio d’oliva è uno dei cardini della dieta mediterranea e anche la scienza ha confermato le proprietà benefiche dell’olio extravergine d’oliva, confermando la tradizione popolare. Stiamo parlando di una ricerca che arriva dalla Spagna e che è stata effettuata coinvolgendo oltre 40.000 persone tra i 29 e i 69 collegando tra loro comportamenti alimentari, malattie e mortalità.

Benefici

La ricerca è durata per più di 13 anni durante i quali è stato osservato che si consumava quotidianamente un paio di cucchiai di olio d’oliva godeva di una salute nettamente migliore, con addirittura un calo del 44% della mortalità per malattie cardiache e del 26% per altre cause.

Le proprietà benefiche dell’olio extravergine d’oliva riguardano dunque soprattutto la salute cardiovascolare grazie all’importante contenuto dei grassi monoinsaturi come ad esempio l’acido oleico, che contrastano la formazione del cosiddetto colesterolo “cattivo”, a favore invece del colesterolo “buono”.

Naturalmente vi parliamo dell’olio extravergine perché si tratta in assoluto della tipologia d’olio d’oliva migliore e più genuina: di prima spremitura, a bassa acidità, prodotto esclusivamente con metodi meccanici e di conseguenza senza nessuna manipolazione chimica, e a temperature inferiori ai 27° che fanno sì che vengano mantenute le caratteristiche organolettiche e le qualità nutrizionali (per questo si parla di spremitura “a freddo”).

Le proprietà benefiche dell’olio extravergine d’oliva però non si fermano soltanto ai benefici al sistema cardiovascolare, dato che è dimostrata anche la preziosa funzione anti-invecchiamento delle pelle e di tutto l’organismo in generale. Tutto questo grazie ai polifenoli e alla vitamina E che contrastano i radicali liberi, funzione svolta anche dai carotenoidi.

Inoltre l’olio extravergine d’oliva è altamente digeribile ed è un regolatore della funzionalità gastrica, oltre a promuovere il benessere del fegato e a regolarizzare la pressione saguigna, oltre ad essere anche un valido aiuto contro la stitichezza.

Per poter approfittare al massimio delle proprietà benefiche dell’olio extravergine d’oliva è consigliato il conusmo dell’olio crudo e non, chiaramente, fritto, anche se comunque è sempre prerefibile utilizzare l’olio extravergine d’oliva per cucinare rispetto ad altri tipi di oli o prodotti.

Quale olio scegliere?

Quando si va a scegliere un olio extravergine d’oliva ci sono una serie di accorgimenti importanti per fare sempre la scelta giusta.

Partiamo dall’etichetta che, naturalmente, è il primo punto da osservare con attenzione: nella bottiglia dev’essere scritto chiaramente “olio di oliva di categoria superiore ottenuto direttamente dalle olive e unicamente mediante procedimenti meccanici”. La normativa prevede che venca indicata anche la provenienza delle olive e la sede del frantoio.

Non dimentichiamo che per quanto riguarda l’olio extravergine di olvia l’Italia è al primo posto per numero di DOP (denominazione di origine protetta) e IGP (indicazione geografica protetta) certificati.

Anche la bottiglia è un fattore importante: le migliori sono quelle in vetro scuro o rivestite con pellicole di alluminio perché in questo modo l’olio viene difeso dal processo di ossidazione e deterioramente causato dall’esposizione alla luce.

Il prezzo poi non è un elemento che si può sottovalutare: se l’olio d’oliva extravergine costa meno di 6 o 7 euro allora diffidate perché ci sono una serie di costi fissi che è molto difficile abbattare. Per quest’anno poi sono previsti aumenti di prezzo dovuti alle cattive condizioni metereologiche dell’ultima stagione.

Infine l’aspetto più piacevole, e cioè la prova palato: quando un olio ha un sapore leggermente piccate e lascia un sottofondo amarognolo allora significa che si tratta di un prodotto molto ricca di polifenoli antiossidanti.

Diventa un autore Greenpink

Credi di avere le competenze necessarie per contribuire al nostro magazine? Sei un blogger? Hai voglia di metterti in gioco? Inviaci una tua mini-bio, i tuoi contatti, i tuoi interessi e le idee che vorresti sviluppare. Verrai contattato dal nostro team che ti spiegherà come funziona la selezione per entrare a far parte di Greenpink.

Sending

©2016 Love & Culture il Magazine di Greenpink

Greenpink srl - p.iva IT04724210283

Log in with your credentials

Forgot your details?

Vai alla barra degli strumenti