Stimolazione mentale nel cane con il gioco

Stimolazione-mentale-nel-cane-con-il-gioco-feature.jpg

Quando si parla di attivazione mentale nel tuo cane ci si riferisce a un metodo che dovrai applicare per ottenere incredibili vantaggi ed effetti. Il tuo cane è senza ombra di dubbio molto intelligente, anche se spesso potresti sottovalutarne le sue capacità e capita spesso che ci si preoccupi più di fornirgli una corretta attività fisica, piuttosto che allenare anche la sua mente.

Il tuo migliore amico a quattro zampe ha quindi il bisogno di sfruttare anche il suo cervello oltre al suo corpo, poiché possiede interessanti capacità che nemmeno immagini. Dovrai quindi cercare di stimolare la sua mente.

Stimolazione mentale nel cane: come si svolge?

Ciò che dovrai fare è di proporre giochi mirati al ritrovamento di qualcosa in modo autonomo: in questo modo potrà trovare la soluzione ai problemi con indipendenza, a seconda delle varie difficoltà.

Dovrai nascondere all’interno di un gioco del cibo possibilmente appetitoso (esistono i giochi Kong adatti a questo scopo) e il tuo cane dovrà scoprire il modo per risolvere il problema e nutrirsi di ciò che lo attira. Potrà sfruttare il muso, la bocca e le zampe per riuscire nell’impresa, ragionando, annusando e pensando per poter raggiungere il suo obiettivo.

Tutti i giochi che potrai insegnargli sono diversi tra loro e vengono realizzati a seconda delle caratteristiche specifiche del tuo cane, quindi dovrai scegliere la tipologia di gioco più indicata. Comportandoti in questo modo, riuscirai a far sviluppare le sue capacità cognitive.

Allenamento mentale grazie al gioco: quali sono i vantaggi e gli obiettivi?

Uno dei primi vantaggi più significativi è quello di sviluppare la sua intelligenza, oltre al fatto che stimolandolo mentalmente imparerà anche a ragionare e riflettere. In questa situazione il tuo cane sarà allenato nel Problem Solving, ovvero risolvere problemi in modo tranquillo senza agitazione o noia.

Effettuando questo tipo di gioco, il tuo cane acquisirà maggiore fiducia in se stesso, accrescendo la propria sicurezza e autostima. Inoltre, dato che sarai sempre tu a proporre questi giochi, anche la sua fiducia e il suo rispetto nei tuoi confronti aumenteranno notevolmente.

In questo caso non sarai solamente un padrone che nutre e ama il proprio cane, ma un soggetto che propone attività divertenti e che potrebbe diventare un punto di riferimento per il cane. Inoltre, praticando queste particolari attività, il tuo rapporto con lui diventerà ancora più completo e potrai comprendere ogni sfumatura del suo carattere fino ad ora nascosta.

Grazie a questo tipo di allenamento, riuscirai a stancarlo, poiché dovrà concentrarsi e ragionare: le soluzioni più complesse porteranno il tuo cane a stancarsi dal punto di vista mentale, ma in modo positivo.

L’attività fisica può rivelarsi controproducente in alcune circostanze, poiché troppo movimento conduce il cane ad averne bisogno in quantità sempre maggiori.

Giochi di stimolazione mentale: alcuni esempi da praticare con il tuo cane

Esistono tantissime tipologie di giochi per l’attivazione mentale che puoi proporre al tuo cane, per questa ragione abbiamo pensato ad alcuni possibili esempi da mostrati.

Si inizia partendo dal classico gioco con il bicchierino rovesciato, sotto il quale andrai a nascondere un piccolo premio. Il tuo cane dovrà trovare il modo di scovare il bocconcino, cercando di capire come capovolgere il bicchiere. Prima di passare ad altri giochi, ricorda di cambiare forma e dimensioni del bicchierino per testare livelli crescenti di difficoltà.

Prova innanzitutto questi giochi per cani basilari e vedrai che il tuo cane svilupperà ottime attitudini cognitive. Quando il cane risponde bene ai giochi precedenti potrai passare ad un gioco un po’ più difficile, poiché in questo caso il bicchierino non può più essere rovesciato. Dovrai coprire il premio utilizzando un imbuto: solo prendendolo con la bocca e spostandolo potrà arrivare al suo obiettivo.

Un’altra idea interessante è quella di utilizzare un tubo interrotto da una lamina, poiché bisognerà prendere quest’ultima per far uscire il bocconcino. In questa circostanza la parte difficile sarà capire che la linguetta non nasconde il premio, ma è da togliere e sputare: solo eliminandola il bocconcino cadrà in fondo al tubo e potrà spostarlo per agguantarlo.

Si passa poi alla bottiglia vuota su un perno, che dovrà rovesciare a testa in giù per far uscire il suo premio. Alcuni cani optano per la bocca, altri per le zampe: il tuo cane dovrà comunque dosare la sua forza al meglio, perché facendo roteare la bottiglia troppo velocemente potrebbe non far uscire il premio o gettarlo lontano. Il suo compito sarà quello di captare il meccanismo più corretto per raggiungere il suo scopo.

Potrai inoltre insegnargli a mettere un oggetto dentro a un altro, magari prendendo una scatola di cartone. Inoltre, potrai invitarlo ad aprire cassetti, magari aggiungendo un laccio sulla maniglia e nascondendo il boccone all’interno.

Diventa un autore Greenpink

Credi di avere le competenze necessarie per contribuire al nostro magazine? Sei un blogger? Hai voglia di metterti in gioco? Inviaci una tua mini-bio, i tuoi contatti, i tuoi interessi e le idee che vorresti sviluppare. Verrai contattato dal nostro team che ti spiegherà come funziona la selezione per entrare a far parte di Greenpink.

Sending

©2016 Love & Culture il Magazine di Greenpink

Greenpink srl - p.iva IT04724210283

Log in with your credentials

Forgot your details?

Vai alla barra degli strumenti