Detersivi fai da te

detersivi-fai-da-te.jpg

 

Per abbattere totalmente l’utilizzo di prodotti inquinanti e di contenitori difficilmente eliminabili, è possibile produrre il tutto in casa. Gli ingredienti per una buona pulizia sono pochi, facilmente recuperabili e naturali. E spesso l’esperienza dei nostri nonni, tramandata di generazione in generazione, è l’arma migliore per un prodotto utile e sostenibile. Solitamente i detersivi necessari per una casa pulita sono pochi: un detersivo per i piatti, un detersivo per il bucato, uno sgrassatore, un igienizzante multiuso per pavimenti e superfici varie. Spesso gli ingredienti base sono l’aceto, l’acido citrico, il bicarbonato, l’alcol denaturato, l’acqua calda e il sapone di Marsiglia. L’acido citrico, in particolare, è un’arma multiuso potentissima del tutto naturale perché deriva dal limone. Ma è presente anche nell’arancia, in quasi tutta la frutta, nei legni, nei funghi, nel tabacco, nel vino e persino nel latte. E’ un anticalcare d’eccellenza facilmente recuperabile in commercio in versione anidro puro e monoidrato, ma si può utilizzare in lavatrice come ammorbidente e disincrostante, e in lavastoviglie come brillantante.
Per un anticalcare a base di acido citrico versate in uno spruzzino vuoto 15% di acido citrico (150 grammi di acido citrico in un litro d’acqua, meglio se distillata e tiepida). Aggiungete poche gocce di olio essenziale biologico, agitate e spruzzate sulla superficie incrostata. Lasciate agire qualche minuto, quindi ripassate con una spugna. Per lavare i panni a mano o in lavatrice sciogliete un sapone di Marsiglia 100% vegetale in acqua calda, 50gr per 5 litri di acqua se il bucato è a mano oppure 80 gr per 5kg di bucato in lavatrice. Potete versarlo nell’apposita vaschetta oppure direttamente nel cestello. Per l’ammorbidente, prima del risciacquo finale, è possibile aggiungere un bicchiere di aceto bianco nella vaschetta del detersivo. O ancora un pugno di sale da cucina sciolto in acqua tiepida, da versare anche direttamente nel cestello.
Per un buon detersivo per i piatti procuratevi 3 limoni, 400ml di acqua, 200 gr di sale, 100 ml di aceto bianco. Tagliate i limoni a rondelle, quindi eliminate tutti i semi. Frullateli a immersione con il sale e poca acqua, il risultato dovrà essere privo di filamenti e molto cremoso. Versate il tutto in una pentola con l’aceto bianco e l’acqua rimanente, lasciate bollire per 10 minuti a fuoco lento mescolando perché non si attacchi. Quando il tutto risulterà più denso frullatelo nuovamente e versatelo in un vasetto di vetro. Si può utilizzare in lavastoviglie, 2 cucchiaini, oppure per lavare i piatti a mano. Se necessario è possibile mescolarlo con poche gocce di detersivo ecologico, in caso di piatti molto unti.
Per pulire pavimenti o vetri un valido alleato è l’aceto mescolato con acqua calda. Ma anche l’alcol denaturato con l’acqua calda è utile e disinfetta perfettamente. Il bicarbonato invece è perfetto per eliminare gli odori e sgrassare, è possibile creare uno spruzzino sciogliendolo in acqua. Uno spruzzatore mediamente contiene mezzo litro, quindi la quantità massima di bicarbonato che vi si può sciogliere è 48 g. Si agita il tutto e lo si può utilizzare per pulire l’interno del frigorifero, i taglieri, igienizzare il lavello, i sanitari e le superfici lavabili. Infine per pulire le tubature, anziché utilizzare prodotti chimici estremamente aggressivi, si può risolvere tutto con un prodotto casalingo. Mescolate 150 gr. di sale da cucina con 150 gr. di bicarbonato di sodio o Soda da bucato (soda Solvay), quindi versate nello scarico seguito subito da una pentola da 5 litri di acqua bollente. L’acqua calda aiuterà l’azione disincrostante immediata, garantendo uno scarico libero e pulito.

Per abbattere totalmente l’utilizzo di prodotti inquinanti e di contenitori difficilmente eliminabili, è possibile produrre il tutto in casa. Gli ingredienti per una buona pulizia sono pochi, facilmente recuperabili e naturali. E spesso l’esperienza dei nostri nonni, tramandata di generazione in generazione, è l’arma migliore per un prodotto utile e sostenibile. Solitamente i detersivi necessari per una casa pulita sono pochi: un detersivo per i piatti, un detersivo per il bucato, uno sgrassatore, un igienizzante multiuso per pavimenti e superfici varie. Spesso gli ingredienti base sono l’aceto, l’acido citrico, il bicarbonato, l’alcol denaturato, l’acqua calda e il sapone di Marsiglia. L’acido citrico, in particolare, è un’arma multiuso potentissima del tutto naturale perché deriva dal limone. Ma è presente anche nell’arancia, in quasi tutta la frutta, nei legni, nei funghi, nel tabacco, nel vino e persino nel latte. E’ un anticalcare d’eccellenza facilmente recuperabile in commercio in versione anidro puro e monoidrato, ma si può utilizzare in lavatrice come ammorbidente e disincrostante, e in lavastoviglie come brillantante.

Per un anticalcare a base di acido citrico versate in uno spruzzino vuoto 15% di acido citrico (150 grammi di acido citrico in un litro d’acqua, meglio se distillata e tiepida). Aggiungete poche gocce di olio essenziale biologico, agitate e spruzzate sulla superficie incrostata. Lasciate agire qualche minuto, quindi ripassate con una spugna. Per lavare i panni a mano o in lavatrice sciogliete un sapone di Marsiglia 100% vegetale in acqua calda, 50gr per 5 litri di acqua se il bucato è a mano oppure 80 gr per 5kg di bucato in lavatrice. Potete versarlo nell’apposita vaschetta oppure direttamente nel cestello. Per l’ammorbidente, prima del risciacquo finale, è possibile aggiungere un bicchiere di aceto bianco nella vaschetta del detersivo. O ancora un pugno di sale da cucina sciolto in acqua tiepida, da versare anche direttamente nel cestello.

Per un buon detersivo per i piatti procuratevi 3 limoni, 400ml di acqua, 200 gr di sale, 100 ml di aceto bianco. Tagliate i limoni a rondelle, quindi eliminate tutti i semi. Frullateli a immersione con il sale e poca acqua, il risultato dovrà essere privo di filamenti e molto cremoso. Versate il tutto in una pentola con l’aceto bianco e l’acqua rimanente, lasciate bollire per 10 minuti a fuoco lento mescolando perché non si attacchi. Quando il tutto risulterà più denso frullatelo nuovamente e versatelo in un vasetto di vetro. Si può utilizzare in lavastoviglie, 2 cucchiaini, oppure per lavare i piatti a mano. Se necessario è possibile mescolarlo con poche gocce di detersivo ecologico, in caso di piatti molto unti.

Per pulire pavimenti o vetri un valido alleato è l’aceto mescolato con acqua calda. Ma anche l’alcol denaturato con l’acqua calda è utile e disinfetta perfettamente. Il bicarbonato invece è perfetto per eliminare gli odori e sgrassare, è possibile creare uno spruzzino sciogliendolo in acqua. Uno spruzzatore mediamente contiene mezzo litro, quindi la quantità massima di bicarbonato che vi si può sciogliere è 48 g. Si agita il tutto e lo si può utilizzare per pulire l’interno del frigorifero, i taglieri, igienizzare il lavello, i sanitari e le superfici lavabili. Infine per pulire le tubature, anziché utilizzare prodotti chimici estremamente aggressivi, si può risolvere tutto con un prodotto casalingo. Mescolate 150 gr. di sale da cucina con 150 gr. di bicarbonato di sodio o Soda da bucato (soda Solvay), quindi versate nello scarico seguito subito da una pentola da 5 litri di acqua bollente. L’acqua calda aiuterà l’azione disincrostante immediata, garantendo uno scarico libero e pulito.

Diventa un autore Greenpink

Credi di avere le competenze necessarie per contribuire al nostro magazine? Sei un blogger? Hai voglia di metterti in gioco? Inviaci una tua mini-bio, i tuoi contatti, i tuoi interessi e le idee che vorresti sviluppare. Verrai contattato dal nostro team che ti spiegherà come funziona la selezione per entrare a far parte di Greenpink.

Sending

©2016 Love & Culture il Magazine di Greenpink

Greenpink srl - p.iva IT04724210283

Log in with your credentials

Forgot your details?

Vai alla barra degli strumenti