POLPETTE DI MIGLIO COTTE AL FORNO

polp.jpg

150 gr. di miglio

300 gr. di spinaci

1 uovo

1 cucchiaio di farina

1 cucchiaio di pinoli

3 cucchiai di pangrattato

60 gr, di parmigiano reggiano

60 gr. di montasio fresco

sale, pepe, 1 spicchio di aglio

 

Lessate il miglio in acqua bollente, seguite le istruzioni sulla confezione, ci vorranno circa 18 minuti; tralasciate di aggiungere il sale, aggiusterete poi il sapore.

In una padella molto calda buttate gli spinaci, oppure un’altra verdura di stagione a vostro piacimento come cime di rapa, broccoletti o altro e lasciate appassire la verdura solo con un pizzico di sale e l’aglio (facoltativo), incoperchiate. Vedrete che cuocetà veloce mantenendo il bel colore verde e senza perdere troppo le vitamine contenute.

A questo punto, il miglio sarà cotto e lo andrete a scolare; togliete anche la verdura dalla padella, tagliatela e mettete tutto a raffreddare in una terrina.

Appenta sarà tutto tiepido, aggiungete la metà del parmigiano, il formaggio a dadini molto piccoli, l’uovo, la farina, i pinoli e aggiustate di sale e pepe.

Allargate il resto del parmigiano con il pangrattato, meglio ancora se pestate voi dei grissini avanzati, saranno più grossolani e più croccanti.

Fate delle palline pressandole tra le mani e passatele in questa panatura, allineate tutte le vostre polpette in una teglia.

Tutta questa preparazione potete farla anche con largo anticipo e infornarla a forno caldo 180° solo mezz’ora prima di andare in tavola facendo girare un leggerissimo filo d’olio ed attendere che si dorino. Buon appetito!

Diventa un autore Greenpink

Credi di avere le competenze necessarie per contribuire al nostro magazine? Sei un blogger? Hai voglia di metterti in gioco? Inviaci una tua mini-bio, i tuoi contatti, i tuoi interessi e le idee che vorresti sviluppare. Verrai contattato dal nostro team che ti spiegherà come funziona la selezione per entrare a far parte di Greenpink.

Sending

©2016 Love & Culture il Magazine di Greenpink

Greenpink srl - p.iva IT04724210283

Log in with your credentials

Forgot your details?

Vai alla barra degli strumenti