TOFU FRITTO CON PEPERONI

peper.jpg

Per questo piatto procuratevi:

1 confezione di fofu al naturale da 200 gr.

1 peperone giallo

1 peperone rosso

1 cipolla di tropea

erbette aromatiche

2 spicchi di aglio fresco

1 manciata di olive nere

1 manciata di germogli di soia

2 cucchiai di olio EVO

sale, pepe

1 manciata di pangrattato

olio per friggere

 

Cominciate col lavare i peperoni e tagliarli a listarelle abbastanza sottili, pelate l’aglio e tagliate la cipolla a spicchi (circa 6 parti), tritate anche le erbe aromatiche (quelle che avete sul davanzale che vi piacciono).

Ora mettete in una padella antiaderente 2 cucchiai di olio, fate ben scaldare e poi buttate tutte le verdure e fate cuocere a fuoco vivo almeno 8-10 minuti; devono comunque leggermente appassire senza cuocere troppo. Aggiungete agli ultimi 2 minuti le olive, i germogli e il trito delle erbette aromatiche. Mettete da parte ad intiepidire.

In un pentolino a bordi alti versate l’olio per friggere, io uso quello di arachidi o di mais. Tagliate il fofu a tronchetti, fatelo girare nel pangrattato che si attaccherà rendendolo più croccante (può andar bene anche della farina da polenta) e fate friggere nell’olio pochi pezzi alla volta (per non abbassare la temperatura dell’olio).

Mano a mano che saranno dorati, raccogliete i tronchetti di tofu e posateli su della carta da cucina a perdere l’olio in eccesso.

Impiattate in un bel piatto da portata mettendo il tofu croccante con intorno il misto di peperoni, accompagnate con delle fette di pane abbrustolito e buon appetito!

Diventa un autore Greenpink

Credi di avere le competenze necessarie per contribuire al nostro magazine? Sei un blogger? Hai voglia di metterti in gioco? Inviaci una tua mini-bio, i tuoi contatti, i tuoi interessi e le idee che vorresti sviluppare. Verrai contattato dal nostro team che ti spiegherà come funziona la selezione per entrare a far parte di Greenpink.

Sending

©2016 Love & Culture il Magazine di Greenpink

Greenpink srl - p.iva IT04724210283

Log in with your credentials

Forgot your details?

Vai alla barra degli strumenti