Le fabbriche della sostenibilità, torna la Green Week

unnamed.jpg

Le Venezie sono una “green region”: delle 341.500 imprese green censite da Fondazione Symbola nel suo rapporto Green Italy 2014, ben 75.600 (il 22%) si trovano nel Nordest; il Veneto occupa la seconda posizione, dopo la Lombardia, nella classifica delle regioni più attente in termini di eco-efficienza, con 35.600 imprese; 5.000 le assunzioni di green jobs nel 2014 in Veneto; 11.500 nel Nordest.

È questo il primato che la Green Week intende far conoscere per il quarto anno consecutivo, proponendo un tour di 6 giorni in 9 città del Nordest. Un tour che permetterà di visitare alcune delle eccellenze del territorio e di partecipare a una serie di eventi speciali, per approfondire i grandi temi dello sviluppo sostenibile: “Riciclare il non-riciclabile”, curato da Contarina Spa; “Crescita intelligente: sostenibilità, turismo e manifattura per il rilancio dei territori”, a cura di Confindustria Belluno Dolomiti; il “Premio Radical Green” che sarà assegnato nel suggestivo contesto di una fonderia, la Sav di Trebaseleghe (Società Alluminio Veneta), a sei aziende tra le più innovative in termini di green thinking: Valcucine, Bonotto Spa, Gruppo Alì, Fantoni Spa, Grafica Veneta, Errebi Spa, dove interverrà il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia.

La Green Week si concluderà nel Parco dei Colli Euganei domenica 22 febbraio, mentre sabato 21 febbraio, a Trebaseleghe, saranno coinvolti i bambini e le loro famiglie con lo spettacolo de Gli Alcuni “Idea e la leggenda dell’acqua”.

Un progetto, quello della Green Week 2015, che vede la partecipazione delle imprese più avanzate del territorio e di un’ampia rete di soggetti istituzionali, tra cui Confindustria Belluno Dolomiti, Contarina Spa, Comune di Trebaseleghe, Federazione dei Comuni del Camposampierese, Fiera di Padova-Flormart, Etra, Green Buiding Council, Muse e il Dipartimento di Scienze Economiche dell’Università di Padova, a testimonianza dell’importante coinvolgimento territoriale della manifestazione.

Per cinque giorni, i maggiori esperti nazionali e internazionali del settore si incontreranno sui temi dell’energia, del paesaggio, dei trasporti, dell’economia e dello sviluppo sostenibile. Tra gli ospiti attesi: Paolo Verri, direttore Padiglione Italia Expo Milano 2015 e direttore di candidatura Matera Capitale Europea della Cultura 2019, Ermete Realacci, presidente Fondazione Symbola, Ivana Modena, presidente SUMAS-School of Sustainable Management, Antonio Sileo, ricercatore IEFE-Università Bocconi di Milano, Fulvio Fontini, professore di Economia e Politiche dei Mercati Energetici Università di Padova, Marco Fratoddi, direttore La Nuova Ecologia, e Dario Di Vico, giornalista Corriere della Sera.

Il programma completo dell’edizione 2015 della Green Week è disponibile sul sito ufficiale dell’evento , dove è possibile visualizzare gli eventi in calendario, scoprire protagonisti e registrarsi agli appuntamenti di proprio interesse.

LE RAGIONI DELLA GREEN WEEK

«Mai come in questo periodo la competitività economica e sociale si gioca sul terreno della sostenibilità – sottolinea Filiberto Zovico, editore VeneziePost e direttore della Green Week –. E proprio in questi anni nei quali le istituzioni e la pubblica amministrazione faticano a innescare processi innovativi, è dalle imprese che è partita la rivoluzione della green economy che cambia la vita quotidiana delle persone, delle famiglie e dei consumi. Per questo la Green Week guarda con tanta attenzione i processi green innescati dalle imprese, nella speranza che anche le istituzioni si avviino rapidamente su questa strada, che porta a un maggior benessere e qualità della vita».

«Cassa di Risparmio del Veneto è lieta di partecipare alla Green Week delle Venezie, un impegno che testimonia la nostra attenzione alla sostenibilità ambientale – ha dichiarato il professor Gilberto Muraro, presidente – Il Gruppo Intesa Sanpaolo, a cui la Cassa appartiene, ha operato nel tempo per limitare al minimo le emissioni inquinanti in atmosfera, privilegiando i consumi elettrici da fonte rinnovabile. Per questa ragione e per la vasta gamma di servizi e finanziamenti, Intesa Sanpaolo è stata la prima banca in Europa a ricevere il marchio “Sustenergy Energia Sostenibile per l’Europa”, istituito dalla Commissione Europea. Un impegno rafforzato dall’accordo siglato con il Ministero dell’Ambiente italiano per intensificare la cooperazione in materia di risparmio energetico e promozione delle energie rinnovabili».

LE FABBRICHE DELLA SOSTENIBILITÀ: IL TOUR DELLA GREEN WEEK

Il tour della Green Week prevede una serie di tappe per visitare le aziende più innovative, conoscere le tecnologie e i prodotti che segneranno il futuro nei diversi settori della sostenibilità.

Luogo simbolo per la partenza di questo ideale tour sarà Venezia (martedì 17 febbraio), dove a breve sarà attiva la più grande opera idraulica a servizio della tutela di Venezia e della Laguna mai costruita in Europa. Al netto delle polemiche, il Mose rappresenta una sfida estremamente interessante da capire e studiare per chi si occupa di questi temi.

 

Diventa un autore Greenpink

Credi di avere le competenze necessarie per contribuire al nostro magazine? Sei un blogger? Hai voglia di metterti in gioco? Inviaci una tua mini-bio, i tuoi contatti, i tuoi interessi e le idee che vorresti sviluppare. Verrai contattato dal nostro team che ti spiegherà come funziona la selezione per entrare a far parte di Greenpink.

Sending

©2016 Love & Culture il Magazine di Greenpink

Greenpink srl - p.iva IT04724210283

Log in with your credentials

Forgot your details?

Vai alla barra degli strumenti